martedì 12 ottobre 2010

Come vendere un posizionamento SEO? alcuni problemi...

Questo argomento non è meno interessante di molti altri dedicati alla SEO, perché oltre a dire belle cose riguardo al posizionamento, di come fare per ottenere maggiori miglioramenti per il nostro sito e così via, uno degli argomenti molto controversi è "Come vendere il SEO".

La mia esperienza è più teorica che pratica, visto che in ditta c'è il "commerciale" e io mi occupo della vendita solo in alcuni casi al di fuori ("vendita di me stesso..." :-)).

Guardando nel Web e anche in concreto su contratti veri e propri ne ho viste di tutte le salse:

  1. pagamento una tantum annuale con eventuale rinnovo;
  2. pagamento di una quota annua più canone mensile;
  3. pagamento di una parte all'inizio e la seconda al raggiungimento di risultati;
  4. pagamento di un servizio (tot article marketing + inserimento tot. directory);
  5. servizio di posizionamento con garanzie o senza garanzie insieme alle formule descritte sopra;
  6. .......................................
E tantissimi altri metodi dove alcuni a volte reputo quasi inutili visto che non si monitorano nemmeno i risultati... Ovviamente fra tutti questi metodi ci sono anche quelli da scegliere a prezzi magari più alti, ma che però si possono tenere monitorati grazie anche a una reportistica adeguata... (un buon metodo è tenere sotto controllo le visite di Analytics e tenere monitorate le conversioni)

Per esperienza penso che come prima cosa il miglior commerciale per un qualsiasi servizio che vogliamo vendere e che produciamo siamo noi, dove in questo caso ancora maggiormente dovrebbe essere così, dove la SEO è un sapere controverso e se non si sanno bene gli sviluppi del lavoro che ci sta dietro, potrebbe essere controproducente poi...
Esempio pratico: nel caso dove svolgiamo un lavoro di SEO, ma il prodotto viene venduto da un commerciale che sa le cose minime sull'argomento, potrebbero essere dette cose poco chiare durante la realizzazione del contratto che potrebbero venire fuori poi...

Però devo dire che a parole è facile a dirsi, ma nella realtà i fatti sono diversi, dove il tempo non basta mai e ogni situazione è diversa. Io cerco sempre di mettermi nei panni anche degli altri, però non è sempre facile e a volte potrebbero nascere anche incompresioni... (rimango un po' vago sull'argomento, ma penso che chi sia nel settore mi può capire molto bene!)

I problemi che possono nascere durante la vendita del servizio di SEO sono veramente tanti e con il tempo si deve imparare come impostarlo al meglio senza perdere troppo tempo in cavilli inutili, dove per cavilli inutili penso a cose che al cliente non debbano interessare e che servono solo a fare da contorno, perché alla fine sono i risultati che contano realmente...

Uno dei problemi che riscontro è che comunque in giro c'è poca informazione e il lavoro del SEO è ritenuto di poco conto quando si realizza un sito, anzi inesistente, perché non si capisce che avere un sito posizionato vale molto di più che avere un sito bellissimo che fa 0 ZERO SPACCATE VISITE!!! Come mi è già capitato.

Altro fattore da tenere in conto però è che se vai da FreeLance e non hai un nome puoi anche sognarti di chiedere determinate cifre e quindi il lavoro si sminuisce, cosa che a me non piace sinceramente, quindi molte volte faccio prima a lasciare perdere, visto che tanto al momento non mi manca il lavoro...:-P

I problemi che riscontro sono tantissimi nella Vendita di un servizio SEO, partendo da chi lo vende alla "ignoranza" del cliente che col tempo però si possono correggere tramite una informazione più adeguata, dove anche un briefing potrebbe essere compreso nella vendita della SEO...

Ovviamente le problematiche riscontrate sono tante altre, io ho citato alcune di quelle che mi sono venute in mente e che in qualche modo mi ha dato l'ispirazione per questo articolo....

Spero di aver sollecitato alcune questione abbastanza comuni e se qualcuno volesse aggiungere qualcosa può dirla senza timore...:-P