giovedì 9 settembre 2010

Google Instant: ricerche alla velocità della luce

Stamattina collegandomi con l'account di Google non ho potuto notare il modo super veloce di effettuare la ricerca utilizzando il motore di ricerca e allora quasi per caso ho trovato un articolo di cui parlava del nuovo servizio di Google Instant.

Sicuramente il modo di effettuare le ricerche su Google darà all'utente ancora più "aiuto" e una esperienza diversa da quella attuale portando dei cambiamenti anche per chi lavora nella SEO, effettua campagne Adwords e a mio avviso darà più da fare per quanto riguarda una corretta analisi delle statistiche di Analytics
.
Cosa consiste questo nuovo servizio?
Il motore di ricerca cerca di prevedere quello che stai cercando prima che tu finisca di scrivere, dandoti dei risultati già al momento dell'inserimento della prima lettera in tempo reale cambiandoti la schermata
per ogni lettera che stiamo digitando continuando a prevedere la/le parole che stai digitando. Quindi l'effetto che avremo è che al digitare di ogni singola lettera, i risultati sotto cambieranno ogni volta fino a completare la schermata con i risultati della Query che stavamo cercando.

Google Instant in un certo senso ricambia la schermata e il modo di effettuare le ricerche.

Ecco il video che vale più di mille parole per capire il concetto di Google Instant (andare al 31esimo secondo per vedere come funziona):



Un esempio molto pratico è che se iniziamo a digitare la lettera F, lui già inizierà a dare come primi risultati Facebook, forse dovuto dal fatto che quella parola è la più ricercata con la F, cambiando la schermata se non fosse questa la parola che stavamo cercando.

Cosa potrebbe comportare questo cambiamento?
Ovviamente io parlo sempre dal mio lato SEO. Questo potrebbe dare nuove opportunità o anche complicarci la vita, perchè ad ogni lettera la SERP cambia sempre in base a cosa stavamo cercando e ancora di più se dobbiamo cercare una query di più parole, dove l'utente normale potrebbe fermarsi prima di aver completato tutta la stringa.
ESEMPIO:
se stavamo cercando un hotel a Rimini, potrebbe capitare già che alla parola hotel sotto i risultati compaia già quello che ci interessava, ma non mostrando la vera Serp che abbiamo sempre trovato scrivendo la ricerca completa....

La ricerca super fulminea comunque funziona solo se siamo loggati al nostro account di Google e cerca di dare una mano all'utente che non sa cosa sta cercando. A mio avviso si dovrà masticare ancora di più Analytics "perdendoci più tempo di quanto lo si fa ora" oltre che a mostrare la posizione al cliente di dove si trova al suo sito.

Dal Blog ufficiale si può leggere anche di come andrà a incidere sulle impression questa nuova forma di ricerca che potrebbe più o meno falsare questo valore. Da quanto si può leggere dal blog ufficiale si scrive che per calcolare le impression, oltre al metodo tradizionale*, saranno aggiunte anche queste regole:
  1. verrà calcolato anche quando un utente inizia a digitare la query di ricerca e clicca su una ricerca correlata, un risultato della SERP o un annuncio Adwords;
  2. sarà calcolato anche il tempo che l'utente impiega per digitare le lettere: ovvero se i risultati sono visualizzati per un minimo di 3 secondi.
*metodo tradizionale: per calcolare le impression ci si basa alla ricerca tradizionale, ovvero una volta premuto invio o quando l'utente clicca sul termine derivato dalla funziona autocompletamento.

Ecco la pagina ufficiale con la descrizione del nuovo servizio: Google Instant