martedì 13 luglio 2010

Ottimizzare sito di e-commerce+posizionamento...

In queste settimane sto ottimizzando un sito di e-commerce e visto che negli ultimi post ho parlato di duplicazione dei testi e gli effetti negativi che potrebbe causare per il posizionamento con eventuali penalizzazioni e fluttuazioni, mi sembrava proprio il caso di scrivere questo post...

Il sito in questione è gia stato posizionato in prima pagina su Google con tutte le keywords composte da 1/2/3 parole come "mascotte", "vendita mascotte" chieste dal cliente in precedenza. Ora il cliente ha vouto ampliare di tantissimo il suo sito, passando da un sito statico a un sito dinamico per soddisfare alcune esigenze che col tempo si sono viste indispensabili.

Ora il sito ancora in locale è diventato un vero e proprio sito di e-commerce con tantissimi prodotti e la possibilità di scrivere recensioni, registrarsi per scaricare cataloghi e tantissimi altri servizi informativi.


Il cliente mi ha chiesto di mantenergli il posizionamento delle pagine attuali facendo le dovute precauzioni (redirect 301, ribaltamento dei contenuti, etc...). Poi siccome il cliente si affida cecamente a me e mi aveva detto che per tutti i prodotti, quasi 300, voleva scrivere una descrizione uguale per tutti (ovviamente lui di SEO ne sa veramente poco), allora a questo punto la proposta è stata quella di creare un contenuto per ogni singolo prodotto (ci vuole davvero tanta fantasia per crearsi i testi di così tanti prodotti...)

Sfruttare la creazioni di queste nuove pagine può solo aiutare un sito se i testi sono inediti, portando maggiore traffico per le parole chiavi di coda lunga che alla fine sono ancora meglio rispetto alle parole chiavi secche in termini di conversioni:
Esempio
la parola chiave "mascotte" ci porterà tantissime visite, ma convertirà di meno di una parola chiave composta come "vendita mascotte disney topolino"....

Le scelte che si potevano fare erano due:
  1. creare appunto contenuti inediti per ogni singolo prodotto;
  2. creare un testo uguale per tutti e mettere un bel tag noindex, nofollow in tutte le pagine (scelta davvero di scarso livello...)
Bene io al cliente ho voluto proporgli la scelta 1 collegata alla scelta numero 2 per le pagine che non gli interessava posizionare, visto che diversi prodotti sono simili e non avrebbe senso posizionare due prodotti simili e creare due testi inediti per le stesse parole chiavi... (il lavoro sarebbe davvero infinito ed estenuante)

Il consiglio per chi avesse un sito di e-commerce è quello di avere contenuti il più diversificati possibile per non rischiare eventuali penalizzazione e ottenere cosi un migliore posizionamento. Ovviamente se si ha il tempo e denaro da spendere... ma penso che questo sia una cosa davvero indispensabile per chi possiede un sito di e-commerce, dove le parole chiavi di coda lunga sono quasi una conversione...

Il problema dei contenuti è stato il problema più grosso. Diciamo che più che problema è stato più un lavoro di fantasia che alla lunga potrebbe anche stancare...

Per il resto delle ottimizzazioni si seguono le stesse regole di un sito standard...