martedì 22 giugno 2010

Gestire un sito di comunicati stampa...che fatica...

In questi giorni sono davvero indaffarato su diversi lavori e non trovo nemmeno il tempo per scrivere sul mio blog: traduzione del portale turistico in inglese, vari posizionamenti per la ditta ed esterni e soprattutto una delle risorse che mi sta dando da fare è il mio sito di article marketing, dove nel giro di un mese ho avuto diverse iscrizioni e il controllo delle notizie, recensioni, articoli e comunicati stampa sta iniziando a diventare tosto...

Come si può leggere da diverse parti nel web e comunque per chi si occupa di SEO potrà notare che molti siti di comunicati stampa stanno col tempo retrocedendo e solo chi ha svolto un buon lavoro nel tempo continua ad essere autorevole e non penalizzato...

Come avevo già citato un mesetto fa mi sono voluto cimentare anche nel creare un sito di Article Marketing, riunendo notizie che per me fossero interessanti e dando l'opportunità per chi volesse di scrivere e inviare notizie per qualsiasi fine sempre sotto approvazione prima di essere pubblicata... La "difficoltà" sta nel valutare se pubblicare la notizia o meno, perché possono arrivare notizie già pubblicate in altri portali e che se pubblicate potrebbero causare problemi in futuro...Nel gestire il tutto (rimaneggiare i testi ad esempio), in un certo senso mi diverto, perché il mio lavoro mi entusiasma davvero tanto e provare cose nuove ogni giorno mi stimola molto per vedere i risultati in seguito e già sto vedendo cose interessanti...
Per fortuna alcuni mi inviano testi inediti e devo dire che ne sono molto contento e li ringrazio molto per questo, seguendo le regole che ho scritto per inviare gli articoli...
Sicuramente gli iscritti aumenteranno e spero che mi possano aiutare a far crescere il sito www.informazione-web.com con contenuti di qualità e inediti che alla fine ne va a beneficio di tutti, perché a mio avviso avere link in fonti buone è meglio averne in tanti che possono essere a rischio di ban o penalizzazione...

Nel mio piccolo "mi piace essere un editore" e spero di continuare sempre ogni giorno di vedere cose nuove, testare nel tempo che si ha a disposizione, perché per fare cose di un certo livello si deve aver pazienza e guardare nel lungo-termine (cosa che spesso non si fa...), e colgo anche l'occasione per ringraziare la ditta dove lavoro per darmi l'opportunità di provare quello che per me può essere interessante ed utile facendomi un bel bagaglio per il futuro....